Studio Sornig

La fluoroprofilassi

fluoroLa costante presenza di adeguate concentrazioni di fluoro a livello del cavo orale riduce significativamente il rischio di carie, in quanto il fuoro rafforza la struttura dello smalto e va a remineralizzare lo smalto demineralizzato. E' stato inoltre dimostrato che il fluoro ha un effetto antimicrobico, soprattutto sullo Streptococcus mutans (principale agente eziologico delle lesioni cariose).

 

La fluoroprofilassi può essere effettuata per via sistemica o per via topica ed esistono svariate modalità di somministrazione (compresse, latte od acqua fluorati, gocce, dentifrici, gel).

Solo dopo un'accurata visita l'odontoiatra sarà in grado di prescrivere la modalità di fluoroprofilassi più adeguata a seconda del grado di demineralizzazione dello smalto, della cariorecettività o dell'età anagrafica del paziente.

 
PERCORSO: Home APPROFONDIMENTI ODONTOIATRIA PEDIATRICA La fluoroprofilassi