Come capire quando è necessario un controllo ortodontico?

L’ortodonzia è quella branca della disciplina odontoiatrica che si preoccupa di intercettare e curare le malocclusioni.

Spesso i pazienti si presentano alla nostra osservazione dopo la permuta di tutti gli elementi dentari, solitamente poco prima la pubertà o durante questo momento della vita, richiedendo di riallineare i denti storti tramite l’utilizzo dell’apparecchio. È sempre questo il momento di intervenire con una terapia ortodontica? Vediamo di fare un po’ di chiarezza.

Intercettare le malocclusioni scheletriche per tempo è più efficace e meno invasivo

Prima di tutto è importante sapere che esiste una differenza tra malocclusioni di tipo dentale e malocclusioni di tipo scheletrico

I vantaggi dell’ortodonzia intercettiva

L’ortodonzia intercettiva permette proprio di intercettare tutte quelle malocclusioni derivanti da problemi scheletrici quali palato stretto o ogivale, mandibola retroposta, morso incrociato laterale, morso inverso anteriore, morso aperto anteriore o laterale. Una diagnosi precoce ed una terapia eseguita con un timing corretto permettono quindi di intervenire nel momento giusto e di ottenere risultati migliori rispetto all’ormai conosciutissimo apparecchio fisso con gli attacchini.

La funzione dell’ortodonzia fissa

L’ortodonzia fissa ha invece il fine di riallineare le arcate, ma non permette di correggere problematiche di tipo funzionale o scheletrico, o se le corregge la probabilità di recidiva sono molto elevate.

Campanelli d’allarme da tenere sotto osservazione

Ma come individuare una malocclusione che può essere trattata in anticipo? Alcuni campanelli da vanno tenuti sotto osservazione quando il bambino:

  • respira sempre a bocca aperta
  • mette la lingua tra i denti quando deglutisce
  • russa respirando a bocca aperta
  • ha un buco tra i denti anteriori quando la dentatura è serrata
  • ha più di 3 anni ed usa ancora il ciuccio o succhia il pollice
  • ha la mandibola asimmetrica oppure proiettata in avanti (quando i denti inferiori sono più esterni di quelli superiori)
  • ha i denti superiori molto inclinati in avanti e mette il labbro inferiore sotto ad essi

In questi casi è probabile che esista una malocclusione che potrebbe aver bisogno di essere trattata già in età pre puberale o addirittura infantile.

Ad ogni modo le visite odontoiatriche sono raccomandate a partire dalla comparsa di tutti i denti i decidui (20 denti).

Nel nostro studio durante la visita odontoiatrica, oltre al controllo delle carie ed alla spiegazione di tutte le norme di igiene orale, facciamo attenzione ad individuare o segnalare al genitore ogni eventuale malocclusione in modo che possa essere trattata in tempo.

controllo ortodontico